Primi passi per trovare lavoro all'estero

Primi passi per trovare lavoro all’estero

Sono ormai tanti i giovani che decidono di andare all’estero a fare un’esperienza di lavoro: sono altrettanti quelli che scelgono un Paese estero per perfezionarsi e migliorare la propria condizione economica. La “fuga di cervelli” dall’Italia per cercare un impiego migliore all’estero è una realtà in crescita con la quale il nostro Paese deve fare i conti (soprattutto in alcuni settori specifici, come quello della Ricerca).

Le opportunità all’estero non mancano di certo, ma bisogna cercare l’impiego più consono alle proprie esigenze e aspettative. Ovviamente il primo passo consiste nella scelta di un Paese anzichè un altro. I criteri di scelta possono essere tanti e diversi, spesso però si tende a scegliere in base a motivazioni quali la presenza sul posto di parenti o amici. A parte questi casi, conviene preparare il terreno prima di partire in modo da pianificare l’arrivo per non avere sorprese.

Lavorare all’estero in maniera stagionale

Se si vuole partire all’estero per fare una nuova esperienza lavorativa, conoscere una lingua straniera e arricchire il proprio curriculum può essere utile scegliere un Paese dell’Unione europea e lavorare per qualche mese. Ci sono alcuni impieghi stagionali ad esempio nella ristorazione o nell’agricoltura che non richiedono particolari requisiti e che sono sempre assai richiesti. Nelle capitali europee, soprattutto Londra, c’è un continuo ricambio di personale, per questo ancora oggi è una delle mete scelte più di frequente dai giovani. Recandosi in alcune agenzie specializzate è possibile ricevere assistenza per la compilazione del curriculum vitae in lingua inglese anche grazie al supporto di un’agenzia di traduzione. A Londra e in altri Paesi esteri c’è l’abitudine di offrire il lavoro ed anche l’alloggio, soprattutto quando l’impiego è a tempo determinato.

Lavorare all’estero come ragazza/o alla pari

Questo tipo di impiego è abbastanza comodo ed è la soluzione migliore per chi vuole rompere il ghiaccio con un Paese estero imparando la lingua del posto. Essere una ragazza/o alla pari permette di poter alloggiare gratuitamente presso una famiglia offrendo in cambio un aiuto nella gestione della casa o servizio di baby-sitter.

Lavorare all’estero nelle organizzazioni internazionali

Un’altra possibilità di lavoro all’estero è rappresentata dalle istituzioni come l’UE, l’ONU, oppure dalle varie associazioni no-profit che di tanto in tanto pubblicano bandi di selezione. Tra i requisiti richiesti vi à la laurea in lingue e la conoscenza approfondita di almeno due lingue straniere.

Siti specifici per trovare lavoro all’estero

Il web può rivelarsi un utile strumento per trovare un impiego all’estero. Ci sono siti e portali specializzati che aiutano a selezionare tra le numerose opportunità lavorative quella più consona alle proprie esigenze. Nella maggior parte dei siti è possibile compilare un apposito form con i propri dati ed il curriculum vitae. Tra i siti più attendibili c’è EURES, nel quale si possono reperire informazioni e notizie utili sui vari Paesi europei. Le offerte di lavoro sono facilmente consultabili perchè divise per categorie e varie tipologie contrattuali. Altro sito utile per tutti coloro che desiderano trovare un lavoro all’estero è il “Portale europeo per i giovani” : qui si possono trovare offerte di lavoro e consigli su come ottenere un buon impiego. Altri siti di ricerca di lavoro all’estero sono quelli delle agenzie interinali e dei centri per l’impiego.