La storia dei tarocchi

La storia dei tarocchi

I tarocchi nel corso degli anni hanno accompagnato e si sono evoluti a loro volta Paesi e culture differenti. Riguardo la origine prima dei Tarocchi non esistono documentazioni certe ma, esistono diverse teorie.

Di seguito facciamo un breve riassunto sulle teorie più accreditate riguardo l’origine dei tarocchi:

XXII secolo a.C. in Egitto

I tarocchi derivano dal libro dei Thoth e rappresentano una sintesi della religione Egizia. I tarocchi sarebbero quindi una sorta di alfabeto la cui conoscenza inizialmente era riservata ai sommi sacerdoti. Tali carte esprimerebbero quindi il sapere universale originario, dal quale si sono sviluppate poi culture e religioni.

XI secolo a.C. in Cina

I tarocchi hanno diverse analogie con lo I Ching, libro che racchiude l’antica saggezza cinese e risalente a moltissimi secoli fa. L’estrazione casuale dei 64 esagrammi dello I Ching è considerato una strumento di divinazione ed il fatto che le carte da gioco siano un’invenzione cinese rende plausibile la teoria che l’origine dei tarocchi vadano ricercate proprio in Cina.

XV secolo d.C. in Italia

I tarocchi molto probabilmente nacquero nel nord Italia e precisamente alla corte del duca di Milano durante i primi del ‘400. Sono molteplici i ritrovamenti di carte e documenti che ne testimoniano l’esistenza. Il mazzo dei tarocchi attualmente in uso è generalmente composto da 78 carte suddivise a loro volta in 56 arcani minori e 22 arcani maggiori. I primi a loro volta si suddividono in quattro semi: Coppe, spade, bastoni e denari (o pentacoli). Ogni seme è composto da carte che vanno da’asso al 10 e le “carte di corte”, ovvero fante, cavaliere, Re e Regina. Le prime 10 raffigurano situazioni mentre le carte di corte raffigurano persone.

Si può affermare con certezza che l’enigma della genesi dei tarocchi non fa che alimentare il velo di mistero insito in queste carte, si può inoltre affermare che i tarocchi, così come li conosciamo oggi, hanno origini medievali riuscendo quindi a restare per secoli quasi immutati, così come i loro metodi di interpretazione e di lettura per ciascun tipo di mazzo.

Per comodità e praticità, oggi giorno, prendono sempre maggiore campo società che offrono consulti dei tarocchi telefonici oppure on line ed a costi relativamente molto bassi. Questi ultimi, infatti, rispetto ai tradizionali consulti faccia a faccia con il cartomante permettono di risparmiare tempo perché non è necessario recarsi nello studio del cartomante e dover fare snervanti file d’attesa in più, riguardo l’aspetto economico, hanno costi molto bassi pur mantenendo alto il livello di qualità e serietà del servizio.